Bilancio UE post 2020 - nuovo programma per consumatori e PMI

Programma UE mercato unicoUn nuovo programma, da 4 miliardi, per proteggere i consumatori e consentire alle PMI di trarre pieno vantaggio da un mercato unico ben funzionante. E’ quanto propone la Commissione per il bilancio UE 2021-2027.

Bilancio UE post 2020: 100 miliardi per finanziamenti a ricerca e innovazione

Per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE 2021-2027, la Commissione propone un nuovo programma specifico, con una dotazione di 4 miliardi di euro, destinato a proteggere i consumatori, oltre che a rafforzarne il ruolo, e a consentire a molte piccole e medie imprese (PMI) di trarre pieno vantaggio da un mercato unico ben funzionante.

Il nuovo programma rafforzerà la governance del mercato interno dell'UE. Sosterrà la competitività delle imprese, in particolare delle PMI, promuoverà la salute umana, animale e delle piante e il benessere degli animali, e definirà il quadro per il finanziamento delle statistiche europee.

La proposta della Commissione per il bilancio UE 2021-2027

Elżbieta Bieńkowska, commissaria per il Mercato interno, l'industria, l'imprenditoria e le PMI, ha dichiarato: "Il mercato unico è il cuore pulsante dell'UE. Nei suoi 25 anni di esistenza ha apportato enormi benefici ai cittadini e alle imprese. Se vogliamo che il mercato unico risponda allo scopo che si è prefissato, dobbiamo prendercene cura. Oggi proponiamo un nuovo programma nell'intento di accrescere ulteriormente gli effetti positivi per i cittadini europei".

La commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere Vĕra Jourová ha aggiunto: "Dobbiamo garantire che i consumatori siano in grado di avvalersi dei loro diritti. Ciò significa fornire loro consigli pratici su questioni riguardanti i consumatori e ritirare i prodotti pericolosi dal mercato. Questo è quanto si propone il nuovo programma per il mercato unico. Per la prima volta saranno finanziate anche le procedure di ricorso collettivo, come annunciato nel "new deal" per i consumatori".

Vytenis Andriukaitis, commissario per la Salute e la sicurezza alimentare, ha aggiunto: "Sono lieto che il pilastro della sicurezza alimentare sia uno dei principali beneficiari del nuovo programma per il mercato unico: è il riconoscimento dell'importanza di garantire il buon funzionamento del mercato interno dei prodotti alimentari, prevenendo e, ove necessario, lottando contro le malattie degli animali e delle piante che possono avere pesanti ripercussioni sulla salute pubblica e sull'economia dell'UE. Questo ci consente di rafforzare ancor più il nostro impegno in materia di benessere degli animali, sprechi alimentari e lotta contro le sofisticazioni".

InvestEU: Bruxelles propone un fondo unico per gli strumenti finanziari

Cosa prevede il nuovo programma per il mercato unico

Il nuovo programma fornirà sostegno nei settori:

  • Protezione dei consumatori e rafforzamento del loro ruolo. Il nuovo programma assicurerà il rispetto dei diritti dei consumatori, garantirà un elevato livello di protezione per questi ultimi e la sicurezza dei prodotti, fornendo inoltre assistenza in caso di problemi, ad esempio quando si fanno acquisti online. Agevolerà inoltre l'accesso dei consumatori ai mezzi di ricorso, come proposto nel "new deal" per i consumatori;
  • Competitività delle imprese, in particolare delle PMI. Sulla scia del successo dell'attuale programma per la competitività delle imprese e le piccole e le medie imprese (COSME), la Commissione propone di rafforzare il sostegno alle piccole imprese affinché possano crescere ed espandersi a livello transfrontaliero;
  • Standard elevati in materia di salute umana, animale e delle piante. Saranno assegnati fondi a sostegno della sicurezza della produzione di alimenti, della prevenzione e della debellazione delle malattie animali, della lotta contro gli organismi nocivi per le piante e del miglioramento del benessere degli animali nell'UE. Il programma promuoverà inoltre l'accesso al mercato dei produttori di alimenti europei, favorirà le esportazioni verso paesi terzi e sosterrà in modo significativo l'industria agroalimentare;
  • Applicazione efficace della legislazione e norme di elevata qualità. L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea. Il programma sosterrà inoltre le organizzazioni europee di normazione nello sviluppo di norme aggiornate e adeguate alle esigenze future;
  • Concorrenza leale nell'era digitale. Il programma aiuterà la Commissione a rafforzare ulteriormente i suoi strumenti informatici e le competenze di cui si serve per assicurare efficacemente il rispetto delle norme sulla concorrenza nell'economia digitale (per rispondere agli sviluppi del mercato come l'uso dei big data e di algoritmi), nonché per accrescere la collaborazione tra la Commissione e le autorità e gli organi giurisdizionali degli Stati membri;
  • Statistiche europee di alta qualità. Il programma metterà a disposizione degli istituti nazionali di statistica fondi per la produzione e la diffusione delle statistiche europee che sono indispensabili per il processo decisionale in tutti gli ambiti della politica.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.