Contributi ai Comuni per messa in sicurezza: in GURI il certificato per la domanda

Contributi 2021 ai comuni per messa in sicurezza territorioCome stabilito dalla legge di bilancio 2019, anche quest'anno i Comuni hanno tempo fino al 15 settembre per inviare la domanda di contributo per interventi di messa in sicurezza di edifici e territorio. Per farlo, dovranno usare il certificato informatico pubblicato sulla GURI del 14 agosto.

Manovra 2019 - 400 milioni ai Comuni per scuole, strade, edifici

Si chiudono il 15 settembre 2020 i termini per l’invio della domanda da parte dei Comuni, per accedere ai fondi con cui realizzare interventi di messa in sicurezza di edifici e del territorio.

Per questo, sulla Gazzetta ufficiale (GURI) del 14 agosto 2020 è stato pubblicato il decreto del 5 agosto del Ministero dell'interno che approva il modello A di certificazione informatizzato, il documento cioè che dovrà essere usato per fare richiesta di contributi.

Che tipo di interventi possono essere effettuati

L’elenco delle tipologie di intervento di messa in sicurezza di edifici e, più in generale, del territorio, sono state definite dalla Legge di bilancio 2019. Si tratta di:

  • Interventi di messa in sicurezza (preventivi o di ripristino) del territorio a rischio idrogeologico;
  • Interventi di messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
  • Interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e altre strutture di proprietà dell’ente.

Comuni: novita' per Fondo solidarieta' e risorse per messa in sicurezza

L’invio della domanda di contributo

Per accedere ai fondi, la richiesta di contributo deve essere inviata entro le ore 24.00 del 15 settembre 2020, utilizzando il modello A di certificazione informatizzato, pubblicato sulla GURI.

L’invio dovrà avvenire esclusivamente per via telematica, utilizzando l'apposito documento che sarà messo a disposizione degli enti sul sito web istituzionale della  Direzione centrale della finanza locale, nell'«AREA CERTIFICATI».

In caso di errori nella compilazione della domanda, i Comuni potranno correggere i dati già trasmessi, inviando una nuova certificazione entro il 15 settembre, previo annullamento della precedente certificazione che perderà quindi la sua validità.

Decreto Agosto: risorse per Regioni e Enti locali

> Decreto del Ministero interno del 5 agosto 2020 - GURI del 14 agosto 2020

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.