Spesa fondi UE: a che punto siamo arrivati a ottobre 2020?

L'Agenzia della Coesione fa il punto sulla spesa dei fondi europei 2014-2020: al 9 ottobre la spesa certificata totale, tra Programmi Operativi Regionali e Nazionali a valere sul FSE e sul FESR, supera i 16,3 miliardi di euro, mentre le domande di rimborso presentate alla Commissione UE valgono oltre 10,5 miliardi.

Bilancio UE post 2020: la nuova Politica di Coesione in chiave anti Covid

Lo stato di avanzamento dei Programmi Operativi Regionali (POR) e Nazionali (PON) della Politica di Coesione è raccontato da due infografiche, che riportano i dati aggiornati al 9 ottobre 2020.

La prima infografica riguarda lo stato di avanzamento dei Programmi Operativi Regionali, dove spicca in valori assoluti la Puglia, con 2,1 miliardi di euro. Va considerato però che si tratta di un Programma plurifondo FSE-FESR e che rispetto alla dotazione complessiva, pari ad oltre 7,1 miliardi, la spesa certificata si ferma a meno di un terzo delle risorse programmate.

Fonte: Agenzia coesione - Spesa certificata Por al 9 ottobre 2020

Discorso analogo per Sicilia e Campania, che hanno certificato spese, rispettivamente, per 1,2 e 1,3 miliardi di euro nell'ambito dei Programmi FESR, a fronte però di una dotazione complessiva di 4,5 e 4,1 miliardi.

L'Agenzia della Coesione mette a disposizione anche un'infografica che registra l'avanzamento dei 12 PON al 9 ottobre 2020. Da segnalare le performance del PON Ricerca, che ha impegnato il 98,7% della sua dotazione pari a circa 1,1 miliardi, ma si ferma a una spesa certificata di 318,1 milioni, e del PON Infrastrutture e Reti, che ha impegnato 1,4 miliardi, il 90,1% della sua dotazione, ma ha certificato spese per 498,3 milioni.

Spesa PON - Fonte: Agenzia Coesione

Il PON Iniziativa PMI, il Programma a titolarità del Ministero dello Sviluppo economico dedicato a sostenere l'accesso al credito delle PMI nelle otto regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia Abruzzo, Molise e Sardegna), ha impegnato interamente lo stanziamento di 322,5 milioni e ha certificato spese per 102,5 milioni. Il PON IOG che attua la Garanzia Giovani, invece, ha impegnato il 76% della dotazione, pari a 2,8 miliardi, con una spesa certificata corrispondente a 1,2 miliardi.

Tra i Programmi maggiormente in ritardo si posizionano il PON Legalità che, a fronte di una dotazione di 640,2 milioni, ha impegnato solo il 24,6% delle risorse e certificato circa 105 milioni di euro, e il PON Inclusione, che ha impegnato il 58,6% del budget da 1,1 miliardi, ma ha certificato spese per 213,5 milioni.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.