Ambiente e Green Deal: guida alla call LIFE per le ONG

Programma LIFEEntro il 31 marzo le ONG possono partecipare al bando LIFE 2020 per progetti dedicati alla tutela ambientale e al clima, che contribuiranno ad attuare il Green Deal europeo. Qualche consiglio e un corso di formazione online per presentare le proposte.

Iscriviti al corso

Attraverso il programma LIFE l'UE eroga finanziamenti per progetti di salvaguardia dell'ambiente e della natura. Per il periodo 2014-2020 le risorse a disposizione ammontano a 3 miliardi e 456,6 milioni di euro, ripartite tra il sottoprogramma Ambiente (75%) e il sottoprogramma Azione per il clima (25%).

Call LIFE 2020 per le ONG

La call LIFE 2020 per le ONG intende rafforzare la capacità delle organizzazioni non governative europee di mobilitare e sensibilizzare la società civile sulle tematiche ambientali, sostenendo l'implementazione del Green Deal europeo e l'ambizione dell'UE di diventare il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050.

Il bando si rivolge alle ONG con sede negli Stati membri e attive nelle aree di interesse del programma LIFE. I candidati dovranno dimostrare di essere registrati nell'UE prima del 1° gennaio 2018, di operare a livello nazionale o, se stabiliti in paesi più grandi, a livello subnazionale in diverse regioni. Non saranno consentiti partenariati e verrà presa in considerazione una sola proposta per candidato.

Il budget del bando è di 12 milioni di euro, mentre il contributo UE è pari al 60% delle spese ammissibili. Le proposte progettuali dovranno essere presentate entro il 31 marzo 2021.

Il successo della Green Deal Call e il futuro dei fondi europei per la sostenibilità in Horizon Europe

Consigli per la presentazione delle domande

In una nota dell'EASME - l'Agenzia esecutiva per le piccole e medie imprese che gestisce il bando - Angelo Salsi, Capo Unità del Programma LIFE, chiarisce alcuni punti della call e dà indicazioni alle ONG interessate.

Il programma LIFE vuole fornire un aiuto concreto in questo momento di crisi affinché le ONG possano continuare a operare. Allo stesso tempo, vogliamo mettere il Green Deal europeo in cima all'agenda. Quindi, pensiamo che il lancio di questa call aiuterà entrambe le parti, spiega Salsi.

Le proposte progettuali non devono necessariamente rappresentare nuove azioni: il focus dei progetti può essere su questioni climatiche, energetiche o ambientali, quel che è importante è il raccordo con il Green Deal

Ogni proposta viene valutata da un panel di esperti indipendenti e gli elenchi finali dei progetti selezionati e rifiutati saranno approvati da un comitato di valutazione. 

I tre principali criteri di valutazione sono: qualità della proposta in termini di risposta a esigenze specifiche; rilevanza dell'approccio; coerenza finanziaria e rapporto qualità-prezzo.

L'esito della valutazione sarà noto a giugno o luglio 2021 e l'obiettivo di EASME è firmare le convenzioni di sovvenzione con i candidati selezionati in autunno.

Consulta le FAQ sul bando

Corso di formazione online sulla call LIFE per ONG

Per approfondire la conoscenza delle tematiche specifiche del bando e acquisire le conoscenze tecniche necessarie per redigere in modo corretto una proposta progettuale, FASI.biz organizza il 10 marzo un corso di formazione online destinato a professionisti e personale delle ONG.

Il programma si concentrerà in particolare su: 

  • Tematiche del bando
  • Soggetti ammissibili
  • Dotazione finanziaria e costi ammissibili
  • Come redigere una proposta progettuale

Info ed iscrizioni

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.